Archivi tag: bioedilizia

Convegno edifici a energia quasi zero e antisismica a Parma

volevo segnalare sia in tema di edifici antisismici che sopratutto di “edifici a energia quasi zero” questi due convegni a Parma che ci saranno il 29 maggio 2013:

http://smartvillage.edilportale.com/

il programma dei due convegni sarà questo:

I TEMI
1^ sessione | ore 14.00
PROGETTARE E COSTRUIRE EDIFICI ANTISISMICI.
Tecnologie, materiali e sistemi costruttivi a confronto.
Un forum tecnico dedicato alla progettazione e costruzione di edifici antisismici nonché all’adeguamento del patrimonio edilizio esistente.
Gli eventi sismici dell’Abruzzo, dell’Emilia e quelli più recenti del Pollino hanno purtroppo acceso un faro sulla vulnerabilità del territorio e degli edifici e sull’affidabilità delle mappe di rischio. Di contro, il dibattito sulla (im)prevedibilità dei terremoti ha rafforzato la consapevolezza che l’unica strada per limitare i danni di un sisma è quella della prevenzione, della manutenzione del territorio e della progettazione antisismica.
Un recente disegno di legge presentato alla Camera sottolinea la necessità non solo di un aggiornamento delle norme tecniche obbligatorie oggi esistenti per le nuove costruzioni civili e per l’adeguamento del costruito, ma anche la definizione di nuove regole per incrementare la qualità e la resistenza al sisma del patrimonio residenziale, produttivo e infrastrutturale, prevedendone periodiche revisioni volte alla verifica della resistenza sismica e all’individuazione dei necessari interventi di adeguamento. Ma quali sono oggi i sistemi costruttivi più efficaci e tecnologicamente avanzati in grado di garantire la sicurezza antisismica dell’edificio e insieme la sua efficienza energetica? Il forum è rivolto ad approfondire questi aspetti, attraverso il confronto-dibattito con i principali operatori del settore.

2^ sessione | ore 15.30
PROGETTARE E COSTRUIRE EDIFICI A ENERGIA QUASI ZERO.
La qualità dei materiali, le tecnologie e i sistemi costruttivi.
L’evento con personalità di eccellenza in grado di rappresentare tutte le componenti coinvolte nel processo virtuoso di contenimento energetico (governo, amministrazioni locali, progettisti). Il dibattito spazierà da questioni di carattere normativo alle diverse filosofie di intervento ponendo al centro del dibattito sia la sostenibilità che l’effettiva praticabilità dell’intervento. Particolari approfondimenti tecnici verranno dedicati alle best practice, alle tecnologie più avanzate, ai prodotti migliori per la progettazione e costruzione di edifici sostenibili e per la riqualificazione energetica del patrimonio esistente. Un format di taglio rigorosamente tecnico, che dà la parola a chi può realmente accrescere le conoscenze e le competenze indispensabili per contribuire all’aggiornamento tecnologico degli operatori e ad un’adeguata sensibilizzazione del mercato. Particolare attenzione verrà rivolta agli strumenti di incentivazione messi in campo dal Governo per gli incentivi alla “Riqualificazione energetica 55%” promossa dalle associazioni di settore. Un evento che coinvolgerà anche il mondo dell’impiantistica termoidraulica, elettrica, fotovoltaica, ecc. per dibattere sull’apporto degli impianti alla costruzione di edifici a energia quasi zero e alla riqualificazione energetica degli stessi. Attraverso l’illustrazione di best practice e delle tecnologie più innovative verranno fornite indicazioni tecniche per la progettazione e la risoluzione delle problematiche di integrazione tra elementi costruttivi e impianti.

Apertura dei lavori (ore 14,00)
PROGETTARE E COSTRUIRE EDIFICI ANTISISMICI
Tecnologie, materiali e sistemi costruttivi a confronto.

– Quadro introduttivo: siamo tutti in zona sismica? Vulnerabilità e rischio sismico.
Alfredo Martini Direttore Editoriale di Costruttori News
– Metodi per la valutazione dell’adeguatezza sismica delle strutture esistenti e come mettere in sicurezza il patrimonio immobiliare
Dante Galeota CERFIS Centro di ricerca e formazione per l’ingegneria sismica
– Caratterizzazione dell’azione sismica locale, la normativa, le principali problematiche in campo, i programmi del territorio
– Costruzioni in acciaio e miste acciaio calcestruzzo; cemento armato; legno; muratura e muratura armata; prefabbricate
– Tecnologie, metodologie, materiali e progetti per il miglioramento sismico degli edifici
– Modellazione strutturale e progettazione sismica
– Il punto di vista dei professionisti: la parola al pubblico in platea

PROGETTARE E COSTRUIRE EDIFICI A ENERGIA QUASI ZERO
La qualità dei materiali, le tecnologie e i sistemi costruttivi.
(ore 15,30)

– Quadro introduttivo: le norme, le principali problematiche in campo, gli strumenti a disposizione per il territorio e le strategie di attuazione
Alfredo Martini Direttore Editoriale di Costruttori News
– Costruire sostenibile: il futuro chiede saggezza
Norbert Lantschner Presidente Fondazione ClimAbita e ideatore Agenzia CasaClima
– Progettazione ed esecuzione di edifici a basso consumo energetico: un percorso per l’approccio- Produttori, imprese, cittadini: esigenza di certezze
– 
Focus “in 15 minuti”: la qualità dei materiali, tecnologie e sistemi costruttivi per “edifici a consumo quasi zero”
Aggiornamenti ed esperienze innovative nel settore, pratiche eccellenti.
– Il punto di vista dei professionisti: la parola al pubblico in platea
Sono stati invitati ad animare la discussione i Presidenti degli Ordini degli Ingegneri, Architetti, Geometri, Geologi, Periti Industriali (Federazioni, Consulte Regionali e Collegi Provinciali).

Chiusura dei lavori (ore 18,30)
Modera

Alfredo Martini Direttore Editoriale di Costruttori News

per i temi trattati, che mi stanno molto a cuore (sopratutto gli edifici a energia quasi zero, dati gli enormi e inutili sprechi dell’edilizia tradizionale fatta senza gli opportuni accorgimenti) e per la gratuità dell’evento lo ritengo una cosa molto interessante e un occasione immancabile per i professionisti che si occupano di progettazione edile.

Costruire un edificio a energia quasi zero non è un utopia, ma un obiettivo ottenibile progettando in modo consapevole e diversificato rispetto al luogo e all’utilizzo che verrà fatto dall’edificio. Il pareggio nel bilancio energetico dell’edificio si ottiene con un isolamento importante, un corretto orientamento dell’edificio e utilizzo di impianti che sfruttano le energie rinnovabili, in primis geotermico e fotovoltaico. Un edificio di questo tipo ha un costo iniziale leggermente più elevato ma garantisce un rapido ritorno economico.

E’ un processo virtuoso che garantirebbe un futuro più sostenibile e che dovrebbe essere incentivato dallo stato o imposto per legge, speriamo che vengano presi in futuro provvedimenti in tal senso.

Per approfondire vi invito a visitare questa pagina.

il video del convegno: