Quanto costa ristrutturare in Italia?

Ristrutturare in Italia ha dei costi molto variabili che dipendono principalmente da:

  • Tipologia dell’immobile di partenza e anno di costruzione dello stesso;
  • Condizioni di manutenzione al momento della ristrutturazione;
  • tipologia di interventi che si vogliono mettere in atto;
  • Se sono necessari o meno interventi sulle strutture che alzano notevolmente i costi;
  • se vogliamo agire sull’involucro (isolamento termico esterno o interno);
  • qual’è la situazione finale che vogliamo raggiungere e quanto “prestigio” deve avere l’immobile alla fine dei lavori;

E altro… Questo premesso l’articolo che pubblico nelle righe sottostanti, ha cercato di fare un interessante indagine per vedere a parità delle condizioni di cui sopra il costo di una ristrutturazione media in Italia.

Teniamo presenti che queste cifre sono presumibilmente al netto di eventuali diritti comunali, bolli, oneri se dovuti, iva e spese tecniche che messi insieme alzano la cifra di circa il 20/30%, Per avere un costo il più attendibile possibile come sempre consigliamo di rivolgersi in prima istanza al tecnico e successivamente all’impresa e non viceversa come purtroppo spesso avviene anche perché per avere la detrazione del 50% sulle spese da ristrutturazione è quasi sempre necessaria una pratica edilizia depositata da tecnico abilitato che dimostri quello che è stato fatto e che i lavori si sono svolti conformemente alle normative edilizie, urbanistiche, strutturali, energetiche e sulla sicurezza nei cantieri.

Ristrutturare in Italia: per un appartamento di 70mq si spendono 34.000 euro

Milano, novembre 2015 – La conferma dei bonus fiscali per ristrutturare e migliorare l’efficienza energetica degli immobili rivela l’importanza di questo tipo di interventi per il patrimonio immobiliare italiano. Ma quanto costa ristrutturare un immobile? Alla domanda hanno risposto i portali ProntoPro.it (http://www.prontopro.it), startup che mette in contatto domanda e offerta di lavoro professionale e artigiano, e Immobiliare.it (http://www.immobiliare.it), sito di annunci leader in Italia. Secondo l’analisi, il costo medio di un intervento su un appartamento tipo equivale a 34.000 euro.
Lo studio è stato condotto prendendo come esempio un bilocale di 70 metri quadrati – nei venti capoluoghi di regione – posto al primo piano di uno stabile in area semi-centrale, per il quale fosse necessario procedere a demolizione, rimozione e costruzione dei tramezzi, intonaci e rasature, pavimenti e rivestimenti, opere da imbianchino, opere da idraulico, impianto di riscaldamento, impianto elettrico, assistenze murarie, condizionamento dell’aria, infissi e fornitura materiali. ProntoPro.it ha analizzato i preventivi disponibili sul portale, arricchendo il campione con ulteriori interviste, e ha costruito la mappa italiana dei costi delle ristrutturazioni.
Se a livello nazionale il prezzo medio di un immobile come quello considerato è pari a 133.500 euro, analizzando le cifre richieste nei venti capoluoghi emerge che Roma è la città più cara in cui comprare un immobile da ristrutturare (235.750 euro), ma anche quella in cui i lavori costano di più, dato che la spesa media è pari a 38.900 euro.
Milano arriva seconda, sia per i prezzi richiesti, qui mediamente pari a 226.650 euro, sia per le spese da sostenere per la ristrutturazione, che hanno registrato una media di 37.500 euro. Benché nell’ultimo Osservatorio di Immobiliare.it Firenze fosse stata eletta città più cara d’Italia per i suoi immobili, le cose cambiano quando si isolano quelli da ristrutturare: il capoluogo toscano si piazza terzo in classifica, con una media pari a 214.000 euro. Per ciò che, invece, riguarda il costo delle ristrutturazioni, la terza città più cara è Trento: qui mettere mano a un immobile tipo costa in media 35.850 euro.
Di contro, è emerso che il capoluogo di regione in cui costa meno ristrutturare è Catanzaro, dove la media si è fermata a 28.850 euro. Sono tutte città del Sud quelle che occupano il podio della convenienza: al secondo posto si è classificata Palermo, dove nel complesso i lavori arrivano a costare mediamente 29.700 euro; terza è Campobasso, in cui chi vuole ristrutturare un appartamento deve mettere in conto 30.050 euro.
«Con la proroga dei bonus per le ristrutturazioni anche per il 2016, il business dei lavori in casa potrà contare su un bacino di utenza ampio e variegato – dichiara Marco Ogliengo, CEO di
Prontopro.it – a cui professionisti e artigiani dovranno rispondere in modo sempre più veloce ed efficace. In questo senso, il web è un luogo di scambio irrinunciabile dove far conoscere la propria offerta».
Segue tabella per i venti capoluoghi di regione con i costi medi dei bilocali (70 metri quadrati) da ristrutturare e la spesa media degli interventi di ristrutturazione.

costo medio ristrutturazione di un appartamento di 70mq in Italia

costo medio delle ristrutturazione di un appartamento di 70mq in Italia

share on social network

Rispondi